Dolci

Biscotti, torte e frittelle. Scopri tutti i dolci e dessert che ti propone Bicarbonato Solvay®, perfetti per ogni momento della giornata.

 

Le zucchine che non ti aspetti
happy family  funny kids are preparing the dough

Un bel risotto, una frittata, una quiche, o semplicemente saltate in padella come contorno… quante volte hai usato le zucchine come ingrediente di uno dei tuoi piatti salati?

Hai mai pensato però che queste verdure potrebbero trovare spazio anche in zona dessert? Invece è proprio così: il loro sapore dolce e delicato e la consistenza morbida le rendono perfette anche per preparare dolci originali e buonissimi.
Un esempio? Ecco la ricetta della torta soffice di zucchine che ti propone Bicarbonato Solvay®, leggera e poco calorica, grazie all’utilizzo dell’olio al posto del burro:


Ingredienti:

  • 2 zucchine (300 g)
  • 250 g di farina
  • 230 g di zucchero
  • 100 g di nocciole o mandorle tritate
  • 3 uova intere
  • Scorza di limone grattugiata
  • Lievito (1 bustina)
  • 200 ml di olio di semi (girasole o mais)
  • ½ cucchiaino di Bicarbonato Solvay®

 

La ricetta

Prima di tutto prepara le zucchine (meglio quelle di tipo chiaro, più dolci delle altre), lavandole bene sfruttando l’efficacia di Bicarbonato Solvay® Frutta & Verdura, la formulazione in microgranuli creata apposta per il lavaggio di frutta e verdura.

Massaggia i microgranuli con le mani direttamente sulle zucchine inumidite, poi lasciale abagno per 10 minuti sempre in acqua e Bicarbonato Solvay®Frutta & Verdura e alla fine risciacqua con acqua corrente. Ora le puoi utilizzare tranquillamente: tagliale a julienne o grattugiale grossolanamente, poi schiacciale leggermente con una forchetta per eliminare il liquido in eccesso e tienile da parte.

Nel frattempo accendi il forno a 170-175° statico.

Sbatti le uova con lo zucchero fino a quando il composto diventerà spumoso.

Sempre mescolando bene (con la planetaria e l’accessorio a foglia il risultato sarà perfetto) aggiungi la farina, il lievito, le nocciole tritate, l’olio di semi, la scorza del limone e il bicarbonato, che aiuterà a rendere l’impasto più soffice.

Imburra una tortiera da 24 cm con il fondo staccabile (andrà bene anche uno stampo da plum cake), versaci l’impasto e cuoci per circa 45 minuti.

Prima di sfornare fai comunque la “prova stecchino”, controllando che l’interno non sia troppo umido.

Una volta tiepida, togli la torta dallo stampo e cospargila di zucchero al velo prima di servirla. Grazie all'umidità delle zucchine rimarrà soffice e morbida per diversi giorni.

Suggerimento finale: per stupire gli ospiti, dopo che avranno gradito, proponi un quiz sull’ingrediente segreto e vedrai che nessuno indovinerà…

Addolcisci la salsa di pomodoro

La salsa di pomodoro, al termine della cottura, presenta spesso una marcata acidità. Per ovviare a questo problema, da più parti si consiglia di aggiungere un pizzico di zucchero durante la cottura. 

Una valida alternativa, grazie alle sue proprietà di sostanza tampone, consiste nell’aggiungere la punta di 1 cucchiaino di Bicarbonato Solvay® al termine della cottura.

Questa operazione è utile sia per le salse e i sughi in scatola (di solito questi ultimi sono però già trattati), che per le conserve fatte in casa. 


Altri consigli in cucina?

  • per mantenere il colore delle verdure, renderle tenere ed evitare che l’odore sgradevole del cavolfiore si sparga per casa: aggiungi 1 cucchiaino (5g) di Bicarbonato Solvay® all’acqua di cottura.
  • per rendere la carne del bollito più tenera: aggiungi ½ cucchiaio di Bicarbonato Solvay®ogni litro d’acqua a inizio cottura.

Il consiglio:
la punta di un cucchiaino (1-2g) di Bicarbonato Solvay® direttamente nella salsa di pomodoro, al termine della cottura. 

La confezione ideale da tenere a portata di mano:
Bicarbonato Solvay® da 250g, adatta ai piccoli spazi come gli armadietti della cucina.

Marmellate in sicurezza

In autunno le varietà di frutta buona e saporita a nostra disposizione sono così tante che spesso non si riesce neppure ad approfittarne completamente. Tale abbondanza merita invece di essere “capitalizzata” per continuare a goderne nei mesi a seguire, quando la natura si farà meno generosa. Un metodo molto semplice consiste nel preparare in casa gustose marmellate e confetture da conservare in dispensa per l’inverno. Gustose ma soprattutto sane, senza i conservanti dei prodotti industriali, con solo il sapore della frutta e… il tocco in più della sicurezza di Bicarbonato Solvay®.

I barattoli giusti: ci vogliono quelli appositi per il sottovuoto con il tappo a chiusura ermetica. Prima dell’utilizzo vanno lavati bene per eliminare eventuali cattivi odori o tracce di calcare, ma senza detersivo per evitare residui profumati. Perfetto allo scopo Bicarbonato Solvay®: basta lasciare a bagno i vasetti un paio d’ore in una bacinella con acqua calda e un paio di cucchiai di prodotto ben sciolto, poi sciacquarli bene. Per maggiore sicurezza è comunque consigliabile procedere poi alla sterilizzazione, facendoli bollire per 10 minuti in una grossa pentola.

La materia prima: la frutta, naturalmente. Va bene praticamente tutta, basta che sia matura, saporita e… ben lavata con Bicarbonato Solvay®, utile per rimuovere in modo efficace e sicuro impurità e altri residui nocivi dalla buccia.

La procedura: molto più semplice di quanto si creda, consiste nel cuocere insieme frutta e zucchero in una pentola antiaderente (a volte è necessario aggiungere acqua) fino a quando lo sciroppo che ne deriva non diventi denso e gelatinoso. 

A quel punto non resta che versare il composto ancora bollente nei vasetti, riempirli fino all’orlo, tapparli e capovolgerli. Il processo di raffreddamento creerà il “sottovuoto” e così la marmellata si potrà conservare per diversi mesi.

Una curiosità: dal 1982, una direttiva comunitaria ha stabilito in realtà che il termine “marmellata” è utilizzabile solo per i prodotti a base di agrumi, mentre tutti gli altri sono definibili “confetture”.

Qualche ricetta

  • Confettura di prugne

Ingredienti: 1,5 kg di prugne mature, 800 g di zucchero, 1/2 limone. 

Lavare bene le prugne con acqua e bicarbonato, eliminare i noccioli e tagliarle a pezzi, poi metterle in una casseruola con lo zucchero e il succo di limone. Far bollire a fuoco lento, schiumando ogni tanto, fino a quando comincerà ad addensare. Riempire subito i vasetti, chiuderli e capovolgerli; aspettare che si raffreddino prima di riporli.

 

  • Confettura di pere (o mele)

1 kg di pere o mele, 500 g di zucchero, un limone, 2 litri d’acqua. 

Sbucciare e tagliare a spicchi la frutta, metterla a bagno in una bacinella con acqua e succo di limone per mezz’ora.
Scolarla, tagliarla a pezzi più piccoli e versarla in una casseruola con lo zucchero e l'acqua.
 Far bollire a fuoco basso, mescolando ogni tanto per evitare che si attacchi, fino a quando il composto si addenserà.
Versare ancora bollente nei vasetti, chiuderli e capovolgerli; una volta raffreddati si conserveranno a lungo.

 

  • Confettura di more (o mirtilli)

Ingredienti: 1 kg di more o mirtilli, un limone, 750 g di zucchero. 

Lavare i frutti e metterli in una casseruola, aggiungere il succo di limone e mescolare, cospargere con lo zucchero e lasciare riposare per una notte.

Mettere poi il composto sul fuoco e cuocere a fuoco lento fino a quando tenderà ad addensare. Versarlo ancora bollente nei vasetti, chiuderli e capovolgerli; lasciarli raffreddare prima di conservarli.

 

  • Marmellata di arance: 

Ingredienti: 1 kg arance sbucciate, la buccia di 2 arance, 750 g di zucchero

Sbucciare le arance e tenere da parte la scorza di due frutti precedentemente lavati con acqua e bicarbonato. Tagliare la polpa delle arance a piccoli pezzi e le bucce a striscioline. Versare tutti gli ingredienti in una pentola e portare a bollitura; mescolare di frequente fino a che il composto diventerà gelatinoso (circa un’ora di tempo). Versare il composto ancora bollente nei vasetti, chiuderli e capovolgerli; aspettare che si raffreddino prima di riporli. 

 

  • Non solo frutta… Confettura di zucca

Ingredienti: 700 g di polpa di zucca, 350 g di zucchero, 1 limone

Cuocere in forno la zucca a pezzetti per circa 30 minuti. Passarla nel mixer e metterla in una pentola con lo zucchero e 2 cucchiai di succo di limone. Far bollire a fuoco basso per circa un’ora, fino a quando il composto tenderà a diventare consistente. Versarlo ancora bollente nei vasetti, chiuderli e capovolgerli; riporli quando raffreddati. Questa confettura è ottima con i formaggi stagionati.

Ciliegie fritte

Ingredienti: 500 g di ciliegie, 200 g di farina bianca, 2 uova, 1 lattina di birra, 1 cucchiaio di zucchero, un pizzico di sale, olio per friggere, Bicarbonato Solvay. In una ciotola aggiungete alla farina un pizzico di sale, lo zucchero e un cucchiaino di Bicarbonato Solvay® per rendere più soffice la pastella.

Sbattete leggermente i tuorli, poi uniteli alla farina e mescolate bene; versate anche la birra e mescolate di nuovo fino a ottenere una pastella liscia e omogenea.

Solo alla fine montate gli albumi a neve e incorporateli alla pastella.

Dopo aver lavato le ciliegie in acqua e Bicarbonato Solvay®, senza staccare i peduncoli, tuffatele poche alla volta nella pastella. Friggetele in abbondante olio bollente e mettetele a scolare su carta assorbente. Prima di servirle spolverizzate con zucchero semolato.

Crema al mascarpone

Ingredienti: 300g mascarpone, 3 tuorli d'uovo e 2 albumi, 200g di zucchero, 2 cucchiai di rum.

Sbattere in una terrina i tuorli d'uovo con lo zucchero. Quando saranno diventati spumosi, aggiungere il mascarpone e il rum continuando a sbattere bene per amalgamare la crema. Montare a neve i 2 albumi e incorporarli alla crema mescolando lentamente per non smontarli.

Lasciare raffreddare in frigorifero per un paio d'ore prima di servirla in accompagnamento al panettone.

IL CONSIGLIO: Questa classica crema non va preparata in dosi eccessive, perché la sua conservazione può presentare dei rischi: i prodotti a base di latte e uova crude sono infatti tra gli alimenti più facilmente alterabili e vanno consumati entro 24 ore dalla loro preparazione.

In questo arco di tempo si può comunque sistemare la crema avanzata in un tupperware a chiusura ermetica e riporlo nella parte inferiore del frigorifero. Il contenitore dovrà essere perfettamente pulito e inodore, e a questo proposito può essere d'aiuto Bicarbonato Solvay®.

Dopo il normale lavaggio immergere il tupperware in una soluzione di acqua calda e Bicarbonato Solvay® (2 cucchiai - 50g di prodotto per ogni litro d'acqua), lasciar agire qualche minuto, poi risciacquare: le caratteristiche del prodotto eliminano ogni odore residuo e garantiscono la corretta igiene.

Fantasia verde-oro

Ingredienti per 4 persone: 6 kiwi, 2 carambole (star fruit), zucchero a velo a piacere, 1 cucchiaio di maraschino, salsa di lamponi

Preparazione
Sbucciare i kiwi e lavare le carambole con acqua e Bicarbonato Solvay®, poi tagliare tutto a fette di circa ½ cm di spessore. Disporre su un piatto grande prima le fette di kiwi, poi sovrapporre quelle di carambola. Cospargere di zucchero a velo e irrorare con il maraschino. Lasciar riposare poi guarnire con salsa di lamponi.

Bavarese alle fragole
Food HP

Ingredienti per 6 persone: 20g di gelatina in fogli, 500g di fragole, ½ litro di latte intero, 400ml di panna da montare, 250g di zucchero, 6 tuorli d'uovo, succo di limone, vanillina, Bicarbonato Solvay®.

Mettete la gelatina a bagno in acqua fredda per dieci minuti. Scaldate il latte e fatevi sciogliere la gelatina ben strizzata e un pizzico di vanillina, poi lasciate raffreddare. Sbattete a parte i rossi d'uovo con lo zucchero; frullate le fragole precedentemente lavate con acqua e Bicarbonato Solvay®, e aggiungete un cucchiaio di succo di limone. Miscelate bene il latte raffreddato con le uova sbattute e il frullato di fragole. Montate la panna ben soda e aggiungetela lentamente al composto. Versate il tutto in uno stampo da budino da 2 litri precedentemente raffreddato e lasciate riposare in frigorifero per almeno 3 ore prima di sformare e decorare con panna montata.

Clafoutis alle fragole

Ingredienti per 6 persone circa: ½ kg di fragole, 150g di farina, 150g di panna fresca, 200g di latte, 120g di zucchero, 4 uova, zucchero a velo, burro e sale. 

Sbattete le uova con lo zucchero e la farina, unite il latte e la panna.

Lavate le fragole lasciandole a bagno in acqua e Bicarbonato Frutta & Verdura per 10 minuti, sciacquatele sotto l’acqua corrente, facendo attenzione a non romperle, asciugatele e ponetele sul fondo di una teglia rotonda precedentemente imburrata. Coprite con il composto e infornate a 200° per 30 minuti circa, finchè risulterà ben dorato. Spolverizzate con lo zucchero a velo e servite tiepido.

Suggerimento: il clafoutis è originariamente un dolce di derivazione francese a base di ciliegie nere, ricoperte di una pastella fatta con farina, zucchero, uova e latte. Nel tempo sono nate parecchie varianti, dolci e salate: in quest’ultimo caso, mettete le verdure tagliate a dadini in forno, poi ricoprite con un composto di uova, panna e Grana grattugiato e infornate nuovamente.

Torta con Uvette

Ingredienti: 3 tazze di farina, 3 cucchiaini di lievito, 1 tazza di uvetta sultanina, 1/2 tazza di uvette tritate, 3/4 tazza di zucchero, 1 cucchiaino di cannella in polvere, 1 cucchiaino spezie miste, 1/2 cucchiaino di Bicarbonato Solvay,1 uovo sbattuto, 2 tazze di latte con aggiunta di limone. 

Con il burro fuso ungete una pentola a vapore per pudding della capacità di un litro. Setacciate la farina in un grande recipiente, poi aggiungete il grasso, la frutta, lo zucchero, le spezie e il bicarbonato e mescolate bene. Fate un buco nel centro del composto e versatevi il latte (con aggiunta di limone) e l'uovo. Amalgamate bene gli ingredienti senza lavorare a lungo l'impasto. Con un cucchiaio mettete il composto nella pentola a vapore e livellatene la superficie. Coprite con un foglio di alluminio unto di burro e con un coperchio, e adagiate la pentola in un'altra pentola più grande. Versate nella pentola grande una quantità di acqua bollente tale da sfiorare 2/3 della pentola a vapore e coprite. Lasciate cuocere a fuoco basso per 2 ore e 30 minuti, aggiungendo acqua per mantenere il livello, se necessario. Estraete il dolce dalla pentola e adagiatelo su un piatto da portata. Servite caldo o freddo con crema pasticciera o panna montata.

Torta al Miele

Ingredienti: 350g di farina, 150g di burro, 3 uova, 6 cucchiai di miele, 300g di yogurt intero naturale, 1 bustina di lievito, mezzo cucchiaino di Bicarbonato Solvay, 1 cucchiaino di cannella in polvere. 

Ammorbidite il burro a temperatura ambiente. Setacciate la farina con il lievito ed il Bicarbonato Solvay. Mettete in una ciotola il burro a pezzetti, unite il miele e lavorate con un cucchiaio di legno fino ad ottenere una crema. Quando sarà montato incorporate le uova una per volta e, sempre amalgamando, aggiungete la farina preparata, lo yogurt e la cannella. Mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo e versatelo in una tortiera imburrata ed infarinata di 24 cm. di diametro. Dopodichè mettete nel forno già caldo a 180°. Dopo circa un'ora tiratela fuori e fatela raffreddare sulla gratella per dolci. 

Servite con miele. 

Biscotti con Gocce di Cioccolato

Ingredienti: 250g di farina, 1 cucchiaino di Bicarbonato Solvay, sale, 75g di zucchero semolato, 75g di zucchero di canna, un cucchiaino di vaniglia, 2 uova, 150g di gocce di cioccolato semi amaro, 100g di nocciole tritate (se gradite), 100g di burro. 

Mescolare, in una terrina, farina, Bicarbonato Solvay e sale. In un'altra terrina più grande mescolare il burro, gli zuccheri e la vaniglia fino ad ottenere un composto cremoso, battere le uova ed unirle alla crema, poi gradatamente aggiungere la farina preparata e mescolare bene, aggiungere le gocce di cioccolata (e le nocciole). 

Versare con un cucchiaio rotondeggiante sopra una carta forno non unta piccole porzioni di composto per formare biscottini tondi. Infornare e cuocere a 180° per otto minuti o finché sono leggermente dorati. La dose indicata è per 24 biscotti di 5 cm di diametro.

Muffins Americani
Wow

I muffins sono dei tipici e soffici dolcetti americani o inglesi, il cui nome è di origine incerta: ci sono versioni che ipotizzano derivi dalla parola francese "moufflet", una sorta di pane molto soffice, o da quella Germanica "muffe", nome di una specie di torta. 
Come abbiamo accennato, esistono due tipi di muffin: americano (creato intorno al 1800) e inglese (creato nel X o XI secolo in Galles). 
I muffins americani, come quelli inglesi, possono essere dolci o salati, ma vengono preparati con lievito in polvere (e, come nel nostro caso, con il bicarbonato), mentre quelli inglesi sono preparati con lievito madre o di birra.
Tutte queste "varianti" geogastronomiche, hanno fatto sì che la cosiddetta "ricetta classica" sia in realtà piuttosto controversa e soggetta a differenze tra ingredienti e modalità di preparazione. Vi proponiamo qui una nostra versione, nata dopo attenta ricerca, che dovrebbe risultare fedele allo spirito "stars and stripes", provatela e scriveteci!

 

Recipe

Ingredienti (per 12 muffins) Bicarbonato Solvay® - la punta di un cucchiaino, 180 gr di burro, 380g di farina, 250ml di latte, 1 bustina di lievito per dolci, la buccia grattugiata di 1 limone, 1 pizzico di sale, 2 uova e 1 tuorlo, 200g di zucchero, 1 bustina di vanillina. 

Accendete il forno a 180°. Fate ammorbidire il burro a temperatura ambiente e sbattetelo insieme con lo zucchero, la vanillina e il sale, finché il composto non avrà raggiunto una consistenza cremosa (eventualmente potete utilizzare un robot da cucina). 

Sbattete le uova in una terrina con il latte e unitele al composto con il burro, mescolando bene affinché la miscela diventi omogenea. 

In un'altra terrina mescolate la farina con il lievito e il Bicarbonato Solvay®, poi unite i 2 composti tra loro, mescolando brevemente per evitare grumi.

Imburrate degli stampini da muffin e versatevi l'impasto a cucchiaiate fino a riempirli per ¾ - per evitare che durante la lievitazione l'impasto fuoriesca. Metteteli in forno per 20 minuti circa, Terminata la cottura, lasciateli riposare in forno per alcuni minuti con lo sportello aperto, poi fateli raffreddare completamente prima di sformarli. 

 

Una variante per i più golosi…

Potete cospargere i muffins con zucchero a velo, oppure aggiungere all'impasto noci e cannella, oppure ancora gocce di cioccolato, mirtilli o uvetta. 

 

E inoltre una piccola curiosità…

I muffins americani sono una via di mezzo tra una torta e un pane: con meno zucchero e meno burro li avremo più simili al pane, mentre aumentando la dose di zucchero e burro avremo dei muffins più "torta"! 

Dolce di Mele all'Ungherese

Ingredienti per la frolla: 400g farina 00, 200 burro, 150g zucchero, 2 tuorli, un cucchiaino di Bicarbonato Solvay 

Ingredienti per il ripieno: 700g mele (meglio renette), 2 chiare d'uovo, 1 barattolo di marmellata di lamponi, 1 sacchettino di mandorle, zucchero 

 

Fare la frolla mettendo la farina a fontana, lo zucchero, unire i tuorli, il burro e il cucchiaino di bicarbonato, impastare con le mani, fino ad ottenere un impasto consistente e non appiccicoso, se occorre aggiungere un poco di acqua freddissima. Avvolgere la palla di pasta in pellicola trasparente e mettere in frigo per 1 ora. Intanto pulire le mele, tagliarle a tocchetti e metterle in un pentolino con poca acqua finché non si sfaldano completamente. Prendere la tortiera ungerla con un poco di burro ed infarinarla (comprese le pareti). Tirate col mattarello 3/4 della frolla in uno strato sottile e disponetela sul fondo e sulle pareti. Disponete la marmellata sul fondo, aggiungete metà mandorle tritate e spolverate con lo zucchero. Unite le mele con le chiare sbattute a neve (state attenti, mescolate piano per non smontare i bianchi) e versate il contenuto nella tortiera, finite con le mandorle tritate rimanenti e la spolverata di zucchero, chiudete con la pasta rimasta tirata a disco sottile. Spennellate con chiara d'uovo infornate a 180° per almeno 35 minuti finché non sarà bella dorata. Se volete potete servire la fetta di torta guarnita con panna.

Banana Bread

Ingredienti: 40g di farina, 120g di zucchero, 1 limone non trattato, 3 banane mature, 60g di gherigli di noce tritati, 2 uova, 100g di burro ammorbidito, 2 cucchiai di lievito per dolci, mezzo cucchiaino di Bicarbonato Solvay, sale, poco burro e farina per lo stampo. 

 

Unite la farina setacciata al lievito e al Bicarbonato Solvay. Mettete il burro a pezzetti in una ciotola con lo zucchero, un pizzico di sale e la parte gialla della scorza del limone grattugiata, lavorate per dieci minuti con un cucchiaio di legno per ottenere un composto spumoso e gonfio. Usate banane molto mature e riponetele in una scodella per schiacciarle bene con la forchetta. Unite le uova sbattute, le noci tritate e mescolate bene.

Versate un terzo della farina nella ciotola con il burro, mescolate per incorporarla perfettamente, unite un terzo del composto di banane, continuando a mescolare, unite alternativamente una cucchiaiata di farina ed una di banana fino ad esaurire tutti i componenti. Imburrate ed infarinate uno stampo da plumcake di 22X12 cm. e versatevi l'impasto. 

Mettete lo stampo nel forno scaldato a 180°, fatelo cuocere per oltre un'ora (70-75 minuti). Sformatelo e lasciatelo raffreddare sopra una griglia. 

Fruit Cake

Ingredienti: 500g di frutta secca mista (uva passa, datteri, prugne, fichi, albicocche, cucuzzata, cedro, ciliegie) tutta da fare a pezzetti, una tazza di zucchero, una tazza d'acqua, 125g di burro, un cucchiaino colmo di Bicarbonato Solvay, un cucchiaino di cannella macinata, due chiodi di garofano macinati, 2 uova intere, una tazza di farina 00, una tazza di farina con lievito, 100g di mandorle, 100g di gherigli di noci, 100g di nocciole, 100g di cioccolato fondente a pezzetti, brandy quanto basta. 

 

In una casseruola capiente mettere la frutta secca a pezzetti, lo zucchero, il burro, la cannella, i chiodi di garofano e coprire con acqua. Portare a bollore lentamente e fare bollire per un minuto. Spegnere il fuoco e aggiungere il Bicarbonato Solvay e lasciare raffreddare completamente fino a temperatura ambiente. Aggiunger le uova leggermente battute con una forchetta. Aggiungere le mandorle, i gherigli di noci, le nocciole e lo cioccolato sempre rimestando con una paletta di legno. Quando sono perfettamente amalgamate aggiungere la farina 00 setacciata e poi la farina con il lievito pure setacciata. Finito di amalgamare per bene aggiungere un bicchierino di brandy e rimestare per bene. Versare in una teglia imburrata e rivestita con carta da forno. Lasciare cadere la teglia in modo orizzontale da circa 80 cm. affinché il tutto si compatti per bene ed eliminare le possibili bolle d'aria contenute nell'impasto. Infornare a 160° per circa 75 minuti dopo di che provare con uno stecchino se è perfettamente cotta (lo stecchino deve uscire asciutto). Sfornare la fruit cake e spruzzare abbondantemente con brandy. Avvolgerla nella carta stagnola e poi nella carta da cucina e riporla in un posto ventilato per 10 giorni.