Quando arriva l’autunno, preparati alla brutta stagione, ad esempio sistemando e pulendo la casa da cima a fondo con l’aiuto di Bicarbonato Solvay®.
 

Una casa su misura per l’autunno
Father teaching asian kid little boy son use disinfectant spray bottle cleaning and washing floor wiping dust with rags while cleaning house together at home

Le vacanze sono ormai un ricordo, l’estate è terminata da un pezzo e stiamo ritrovando i consueti ritmi della routine quotidiana di gestione della casa.

I cambi di stagione, però, sono sempre un momento delicato in ambito domestico, così prima di far tornare tutto a pieno regime ci sono alcuni lavori di ordine e pulizia che, con il supporto di Bicarbonato Solvay®, vanno necessariamente svolti per non farsi cogliere impreparati dall’arrivo dell’autunno.

 

Prima la cucina…

Un pizzico trascurata durante l’estate, la cucina diventa in autunno uno degli ambienti centrali della casa, quindi il primo che dovrai sistemare e riportare in piena efficienza.

Parti allora da frigorifero e freezer, buttando innanzitutto i barattoli di alimenti ormai scaduti (… stai certa che c’è sempre qualche “reperto” dimenticato in un angolino…).
A scomparti liberi rimuovi i ripiani, che laverai a parte con una soluzione di acqua e Bicarbonato Solvay®, poi procedi con una pulizia approfondita delle pareti interne, sfregandole con una spugnetta imbevuta sempre di acqua e bicarbonato.

Infine sarebbe utile anche lasciare all’interno del frigo una bacinella piena di bicarbonato, oppure una confezione aperta di prodotto, per prevenire la formazione dei cattivi odori.

Allo stesso modo, anche i pensili e gli armadietti avranno bisogno di una rinfrescata, perciò svuotali completamente, elimina il superfluo e le confezioni scadute o rimaste aperte a lungo, poi lava bene l’interno con acqua e bicarbonato e lascia aperte le ante per far asciugare perfettamente, prima di riempire di nuovo la dispensa. Anche qui una bacinella piena di bicarbonato, assorbendo l’eccesso di umidità, eviterà la formazione di muffe e cattivi odori.

Anche la lavastoviglie va rimessa in sesto con un trattamento “rigenerante”. Estrai allora il filtro e lavalo in acqua bollente, poi rimettilo a posto ed effettua un ciclo a vuoto, aggiungendo 100 g di Bicarbonato Solvay® nella fase di risciacquo, per contrastare gli odori e la formazione di grasso.

 

… Poi il resto

Per quanto riguarda gli altri ambienti dovrai concentrarti principalmente su zone e angoli nascosti che in estate possono aver accumulato sporco e polvere, come sotto letti, divani e poltrone, dietro ai mobili e così via, ma non è tutto.

Tende, fodere e tappeti necessitano infatti di una bella rinfrescata, e per ravvivarli in modo semplice ed efficace puoi utilizzare naturalmente Bicarbonato Solvay®, cospargendolo uniformemente sui tessuti che non vanno in lavatrice, lasciandolo agire per almeno mezz’ora prima di aspirarlo. I colori torneranno splendenti, e in più eliminerai ogni traccia di odore sgradevole.

Anche per le tende bianche leggermente annerite, Bicarbonato Solvay® ha la soluzione giusta: scopri qui come fare.

 

…Non dimenticare il bagno

Parola d’ordine: recuperare lo spazio perduto. Ispeziona allora tutti gli armadietti in cerca delle inevitabili confezioni vuote e metti ordine in trucchi & profumi. A proposito di trucco, i pennelli che usi abitualmente per farti bella hanno bisogno di una cura particolare per essere utilizzati al meglio: leggi qui il metodo per pulirli facilmente con il bicarbonato.

Eventuali piccole perdite o sgocciolamenti dai rubinetti, uniti alla "trascuratezza" estiva, potrebbero inoltre aver creato sui sanitari aloni e macchie di calcare, inoltre il caldo potrebbe aver favorito lo sviluppo di muffe nel box doccia, ma per far tornare a risplendere tutto quanto, utilizza una spugna cosparsa di Bicarbonato Solvay®, sfregala bene dove serve, poi risciacqua e asciuga con un panno. Massimo risultato, minimo sforzo.

Salute a grappoli
Dated and vintage wine corks in the shape of a group of grapes with a green leaf on white background

Frutto antichissimo e suggestivo, coltivato in Medio Oriente già 8.000 anni fa, l'uva è ricca di proprietà benefiche, antiossidanti e depurative soprattutto. Garantisce anche un elevato apporto calorico, grazie al contenuto di glucosio e fruttosio, perciò chi sta seguendo una dieta povera di zuccheri non deve esagerare nel consumo.

Da un punto di vista più generale, bisogna dire che l'uva è un frutto delicato che non tollera lavaggi "energici" perciò, per essere sicuri di una corretta igiene, è indispensabile seguire una particolare procedura di pulizia dei grappoli prima di portarli in tavola.

È noto come con l'utilizzo di Bicarbonato Solvay® sia possibile rimuovere una maggiore quantità di residui rispetto al lavaggio con sola acqua, quindi ecco il metodo da adottare: bisogna riempire una bacinella con una soluzione di acqua e Bicarbonato Solvay® nella misura di un cucchiaio di prodotto per ogni litro d'acqua, lasciare a bagno i grappoli d'uva per almeno dieci minuti e poi risciacquare bene sotto acqua corrente.
Oggi poi è disponibile anche una nuova formulazione di Bicarbonato Solvay® in microgranuli, ancora più pratica ed efficace, dedicata proprio al lavaggio di frutta e verdura.

 

Acquisto e conservazione 

L'uva va conservata in frigorifero per non più di una settimana, onde evitare la formazione di muffe e batteri; per la stessa ragione va lavata solo poco prima di portarla in tavola.

Ormai in Italia è possibile trovare in vendita uva in ogni stagione ma nulla può competere con l'aromatica dolcezza di un grappolo maturato al sole di casa nostra e che non ha dovuto affrontare lunghi viaggi transoceanici. L'uva, tra l'altro, è uno dei pochi frutti che interrompono la maturazione una volta raccolta, quindi il consiglio è di comprarla soltanto in stagione e quando è pronta per essere consumata. Tornando alle virtù di questo frutto (in verità sarebbe più corretto parlare di infruttescenza), sottolineiamo in particolare i risultati di una recente indagine dell'Università di Milano, secondo la quale la melatonina presente nell'uva rossa sarebbe di aiuto nella regolazione dei ritmi circadiani del nostro organismo, contribuendo - ad esempio - a combattere lo stress da rientro al lavoro. Possiede inoltre un'importante funzione antiossidante e antitumorale e funziona anche come ottimo depurativo grazie alla sua efficacia diuretica e lassativa.