Bicarbonato Solvay® ti aiuta a ripartire con il piede giusto dopo il “letargo” invernale. Tutti i consigli per vivere lunghe giornate piene d’energia.
 

Una casa che sa di primavera
home summer garden

Per avere sempre profumo di fresco in casa e risparmiare sui detersivi tradizionali, un grande aiuto ce lo dà il Bicarbonato Solvay®! Dalle piastrelle ai tappeti, ecco una pratica "mini-guida" alle pulizie primaverili, con un occhio di riguardo anche all'ambiente. Bicarbonato Solvay®, infatti, è completamente solubile e non lascia residui, oltre ad essere privo di tensioattivi, quindi delicato sulle mani. Un bel vantaggio, no?

 

Tende, tessuti e divani

Sei un'appassionata di arredamento etnico e il tuo appartamento è pieno di stoffe colorate, puff e tappeti? Oppure, rimandi continuamente la sostituzione della moquette? E' facile che si accumulino polvere e odori sgradevoli, soprattutto se gli ospiti eccedono con le sigarette… Grazie alle sue proprietà, il Bicarbonato Solvay® aiuta a prevenire la formazione degli acari e neutralizza gli odori. Cospargi i tessuti e la moquette con uno strato uniforme di prodotto, lascia agire per almeno mezz'ora (fino a 24 ore) e poi aspira con l'aspirapolvere. E' anche un ottimo sistema per ravvivare i colori dei tessuti che non vanno in lavatrice!

 

Via le macchie… senza graffi

I cristalli di Bicarbonato Solvay® eliminano i residui e le macchie senza graffiare, perché si dissolvono prima di danneggiare qualunque superficie. Usalo sotto forma di impasto (3 parti di prodotto, 1 di acqua) per pulire con una spugnetta i mobili della cucina, il piano lavoro, gli infissi e le piastrelle. Per questo è ottimo anche per lucidare il tuo lavello in acciaio!

 

Guardaroba: operazione rinnovamento

Le pulizie di primavera sono anche un'occasione per mettere un po' in ordine gli armadi e eliminare ciò che non ci serve più. Ricordati di "riciclare" indumenti e scarpe, purché in buono stato, destinandole ai tanti raccoglitori appositi disseminati nelle città.

Per prevenire la formazione dei cattivi odori nelle scarpiere, posiziona all'interno una confezione di Bicarbonato Solvay®, rimuovendone la parte frontale. Puoi aggiungere anche qualche goccia della tua essenza preferita!

Primavera: stop alle allergie
Little girl closed her eyes and breathes the fresh air in the park

La primavera porta con sé clima piacevole, temperature miti, fioriture, ma anche starnuti e occhi rossi per chi soffre di allergie ai pollini. Bicarbonato Solvay® è efficace nel contribuire alla prevenzione di questo problema, attraverso una corretta pulizia domestica.

Ecco qualche consiglio per una casa "anallergica".

 

L’arrivo della primavera viene sempre considerato un momento di allegria e benessere, tranne da chi soffre di allergie ai pollini: l’inizio della bella stagione coincide infatti con la fioritura di alcune piante – betulle, graminacee e parietarie in particolare – che portano “in regalo” ai soggetti sensibili starnuti, occhi rossi e naso che cola.

Secondo le statistiche circa il 10-12% della popolazione è interessata da questo problema, ma qualche accorgimento di pulizia casalinga, con l’aiuto di Bicarbonato Solvay®, può aiutare a trovare sollievo.

È proprio in casa, infatti, che i pollini, ma anche acari e muffe - anch'essi fastidiosi allergeni - trovano un comodo “rifugio”, rendendo difficoltoso agli allergici trovare sollievo tra le mura domestiche.

 

Attenzione a dove ti sdrai

È soprattutto su divani, tappeti, materassi e cuscini che si annidano le piccole particelle irritanti, o magari i peli di eventuali animali domestici, ed è perciò a questi oggetti che bisogna dedicare qualche attenzione in più durante la normale pulizia.

Passare l’aspirapolvere quotidianamente serve a rimuovere i pollini che si depositano insieme alla polvere, ma per maggiore accuratezza puoi spargere prima qualchemanciata di Bicarbonato Solvay® sulle superfici da pulire, lasciarlo agire per circa un’ora, prima di aspirare il tutto.

L’utilità del procedimento consiste nel fatto che il bicarbonato è in grado di contrastare lo sviluppo degli acari della polvere, oltre a neutralizzare ogni traccia di odore residuo e ravvivare i tessuti.

Non dimenticarti poi di lavare bene in acqua calda e bicarbonato anche la spazzola dell’aspirapolvere, eliminando ogni residuo.

 

L’aria che respiri

Un altro potenziale veicolo di diffusione degli allergeni in casa è rappresentato dall’aria condizionata. I filtri vanno perciò rimossi e lavati di frequente, lasciandoli a bagno in acqua e aceto per circa mezz’ora, poi sciacquati bene sotto acqua corrente e lasciati asciugare bene prima di rimontarli.

Per la pulizia delle griglie dell’apparecchio invece, è perfetta una soluzione di acqua tiepida e Bicarbonato Solvay® da passare bene con l’aiuto di una spugnetta per sgrassare e rimuovere ogni impurità.

 

Niente muffe in bagno

Infine, sul fronte allergie anche il bagno è un ambiente da non trascurare: l’umidità sempre presente può favorire lo sviluppo di muffe, ad esempio sui tappetini o sulle tende della doccia, in grado di provocare reazioni fastidiose nei soggetti predisposti.

Anche in questo caso ci viene in aiuto Bicarbonato Solvay®, le cui caratteristiche chimico-fisiche lo rendono efficace nel contrastare la formazione di muffe e funghi.

Basta cospargerne una spugna umida e passare le superfici da pulire, prima di risciacquare. Per le tende doccia si può invece effettuare un ciclo delicato in lavatrice, aggiungendo 3 cucchiai di bicarbonato al normale detersivo.

Dormire sano a primavera
Photo of young man lying on nice white bed. Young man demonstrating quality of mattress

Passano le ore ma gli occhi non vogliono saperne di chiudersi e tu non fai altro che rigirarti nel letto senza riuscire a dormire.

Le motivazioni possono essere molte: problemi fisici, stress, tensione, una cena pesante o, semplicemente, il cambio di stagione. 

La primavera, infatti, porta con se variazioni delle quantità di luce, di temperatura e umidità che possono incidere sulla qualità del sonno; soprattutto i cambiamenti luce-buio influenzano la produzione di melatonina, fondamentale per la regolazione del sonno. 

I piccoli disturbi che accompagnano l'arrivo della primavera scompaiono solitamente in un paio di settimane, ma ovviamente se questi dovessero persistere sarà indispensabile consultare un medico per la loro risoluzione.

Il miglior consiglio per questo periodo è di mantenere quanto più possibile un ritmo del sonno regolare, andando a letto e alzandosi sempre alla stessa ora, evitando impegni gravosi, gli eccessi a tavola e il consumo di caffé e alcolici.

Anche Bicarbonato Solvay® può contribuire però a ritrovare con naturalezza la regolarità del sonno. Un bagno caldo prima di dormire dopo una giornata pesante è infatti una soluzione ideale per rilassarsi, ma 

Bicarbonato Solvay® costituisce quel tocco in più che rende davvero speciale questo momento: stanchezza e stress si scioglieranno dolcemente insieme al bicarbonato nel tepore dell'acqua. È sufficiente aggiungere mezza tazza (150g) di Bicarbonato Solvay® all'acqua della vasca (per il massimo del benessere meglio non superare i 37°) per avere in un attimo a disposizione un perfetto bagno defaticante che ti lascerà anche la piacevole sensazione di una pelle liscia e morbida.

Ricordiamoci in conclusione che una buona qualità del sonno ha effetti positivi sulla salute, perciò ecco un semplice decalogo che sarebbe bene osservare in ogni caso per non rischiare di perdersi il sano piacere di una bella dormita.

  1. La stanza in cui si dorme non dovrebbe ospitare altro che l'essenziale per dormire (da evitare televisore, computer e scrivanie).
  2. La stanza in cui si dorme deve essere sufficientemente buia, silenziosa e di temperatura adeguata (evitare eccesso di caldo o di freddo).
  3. Evitare di assumere, in particolare nelle ore serali, bevande a base di caffeina e simili (caffé, the, coca-cola, cioccolata). È consigliabile, al contrario, assumere tisane rilassanti,
  4. Evitare di assumere nelle ore serali bevande alcoliche
  5. Evitare pasti serali ipercalorici.
  6. Evitare il fumo di tabacco nelle ore serali.
  7. Evitare sonnellini diurni.
  8. Evitare, nelle ore prima di coricarsi, l'esercizio fisico (per es. palestra).
  9. Evitare, nelle ore prima di coricarsi, di impegnarsi in attività che risultano particolarmente coinvolgenti sul piano mentale e/o emotivo (studio; lavoro al computer; videogiochi ecc.)
  10. Cercare di coricarsi la sera e alzarsi al mattino in orari regolari e costanti, senza protrarre troppo il tempo di permanenza a letto.
Asparagi: jolly di primavera in cucina
Asparagus and strawberries

Antipasti, primi, secondi e contorni: il gusto deciso e particolarissimo degli asparagi si presta a un’infinità di preparazioni originali, e con i consigli di Bicarbonato Solvay® saranno perfette per portare in tavola quel pizzico di gusto e fantasia in più che sa rendere unica una cena.

Ortaggi tipicamente primaverili, gli asparagi sono ricchi di vitamine e sali minerali e possiedono spiccate proprietà disintossicanti.

Coltivati e apprezzati sin dall'epoca romana, oggi ne esistono molte varietà: dai classici asparagi verdi ai bianchi, più carnosi, fino a quelli rosa e violetto, in base alle zone di provenienza.

Caratterizzati da un sapore inconfondibile, aromatico, dolce e delicato al tempo stesso, hanno tutti la peculiarità di crescere “sbucando” direttamente dalla terra, così come li conosci, senza foglie o altro. Ciò significa che raccolgono normalmente molta sporcizia e vanno perciò lavati con estrema cura.

 

Come pulire gli asparagi

Una corretta procedura di lavaggio e pulizia degli asparagi è fondamentale per la buona riuscita della loro preparazione.

Ecco come fare utilizzando come sempre Bicarbonato Solvay® Frutta & Verdura in microgranuli.

Prima di tutto passali velocemente sotto l’acqua corrente per eliminare i residui terrosi più grossolani; poi quando sono ancora umidi massaggiali delicatamente con i microgranuli di Bicarbonato Solvay® Frutta & Verdura.
Lasciali a bagno per circa 10 minuti in una bacinella d’acqua con sciolto 1 cucchiaio di Bicarbonato Solvay® Frutta & Verdura per ogni litro, e al termine risciacquali bene.

Come ultima operazione prima di cucinarli devi eliminare la parte finale legnosa e con un pelapatate o un coltellino affilato raschiare i filamenti fibrosi dal resto del gambo, così da ottenere una cottura migliore.

 

Tante ricette da provare

Gli asparagi sono veramente versatili e grazie al loro gusto unico, si prestano alla realizzazione dei piatti più diversi, tutti ugualmente sorprendenti.

Impossibile qui descrivere in dettaglio ogni ricetta, ma puoi scegliere se utilizzarli per un profumatissimo risotto, per una pasta “paglia e fieno”con panna e prosciutto, in una fresca insalata di gamberi o in una torta salata, gratinati al forno o come accompagnamento di un trancio di salmone con la maionese.

O magari puoi semplicemente gustarli cotti al vapore, con uova e parmigiano oppure saltati in padella con olio e aglio.

E sapevi che anche crudi sono ottimi?

Per finire ecco una ricetta davvero originale, facile, veloce, e soprattutto buonissima.

 

Asparagi e fragole: l’insalata che non ti aspetti

Mescolare frutta e verdura? Asparagi e fragole insieme? Perché no?

Questi due ingredienti si sposano perfettamente, dando vita a un mix di sapori molto sofisticato.

Ecco allora come realizzare un’insalata innovativa e raffinata di grande originalità.

 

Ingredienti per 4 persone

  • 1 mazzo di asparagi (circa 500 g)
  • Fragole 300 g
  • Valeriana
  • Lamponi
  • Limone
  • Aceto balsamico
  • Semi di girasole
  • Olio, sale e pepe
  • Bicarbonato Solvay® Frutta & Verdura per il lavaggio

 

Preparazione

Comincia con il pulire e lavare bene valeriana, asparagi, fragole e lamponi con Bicarbonato Solvay® Frutta & Verdura.

Elimina il gambo bianco degli asparagi e taglia la restante parte verde longitudinalmente in 4 spicchi, poi cuocili per un paio di minuti in acqua bollente, in modo che restino croccanti.

Falli raffreddare, mettili in una ciotola e aggiungi un paio di manciate di foglie di valeriana ben scolate.

Asciuga le fragole lavate, elimina il picciolo e tagliale a rondelle o a spicchi, poi uniscili agli asparagi e alla valeriana.

Frulla con il mixer i lamponi, aggiungendo olio, un goccio di limone e aceto balsamico, fino a ottenere una salsa non troppo liquida.

Condisci asparagi e fragole con la salsa di lamponi e mescola bene.

Prima di servire regola di sale e pepe, aggiungi un cucchiaio di semi di girasole, infine completa il piatto con una spruzzata di aceto balsamico.

Un’idea in più? Prova questa insalata profumatissima e colorata come accompagnamento di un piatto di formaggi freschi. Resterai stupita.

Fragole, falsi frutti, veri benefici
Food HP

Le fragola è una pianta perenne di origine europea-alpina, che appartiene alla famiglia delle rosacee e produce gli omonimi frutti, caratterizzati da un intenso profumo e da un sapore dolce e gradevole.

In verità per la fragola sarebbe più corretto parlare di falso frutto, in quanto il ricettacolo del fiore cresce fino a diventare la parte carnosa commestibile, ma rappresenta solo il sostegno per i veri frutti (acheni), che sono invece i piccoli granelli posizionati sulla superficie e che, a loro volta, racchiudono un minuscolo seme. 

Le fragole piacciono a tutti, ma la loro polpa estremamente delicata, la superficie irregolare e il fatto che crescano a livello del terreno, sono tutte caratteristiche che rendono necessario un lavaggio accurato prima della consumazione. A questo scopo niente di più adatto ed efficace di Bicarbonato Solvay, in grado di rimuovere le impurità in modo sicuro e naturale, senza danneggiare il frutto o alterarne le qualità organolettiche.

È sufficiente riempire una bacinella con acqua, sciogliervi 1 cucchiaio (25g) di Bicarbonato Solvay® per ogni litro e lasciare a bagno le fragole per circa dieci minuti prima di sciacquare sotto l'acqua corrente.

Un prodotto ancora più pratico per eliminare i residui dalle fragole è Bicarbonato Frutta&Verdura, 100% Bicarbonato Solvay® ad uso alimentare, quindi puro e sicuro come sempre, ma con caratteristiche appositamente studiate per aumentarne l’efficacia nel lavaggio di frutta e verdura.

Un lavaggio di questo genere rende sicura la consumazione delle fragole fresche e il mantenimento di tutte le loro caratteristiche e dell'elevato contenuto di elementi salutari. Le fragole sono infatti ricche di vitamina C, che rafforza le difese naturali dell'organismo, ma contengono anche vitamine A, B1, B2, acidi organici e zuccheri come fruttosio e saccarosio, ben tollerati dai diabetici. Hanno inoltre qualità toniche e dietetiche poiché contengono poche calorie (solo 27 per 100 g) e, grazie alla presenza del potassio, svolgono una benefica azione diuretica.

Le foglie, soprattutto nelle varietà selvatiche ricche di tannini e flavonidi, possono essere utilizzate in gradevoli tisane o per insaporire la carne: vanno staccate prima della fioritura e, se non si usano fresche, vanno fatte seccare all'ombra. Naturalmente non prima di averle lavate accuratamente in acqua e Bicarbonato Solvay® con lo stesso metodo descritto sopra per i frutti.


Acquisto e conservazione
Le fragole sono particolarmente deperibili, perciò al momento dell'acquisto bisogna controllare che siano sode, di un bel colore rosso intenso e uniforme, senza macchie o ammaccature, e inoltre il picciolo dovrà essere ancora attaccato al frutto.

Nello scomparto meno freddo del frigorifero (il cassetto per frutta e verdura) si conservano al massimo per 2-3 giorni, tolte dalle loro vaschette e riposte in un contenitore più ampio che permetta la circolazione dell'aria (va benissimo un normale scolapasta). Naturalmente vanno lavate solo prima del consumo per evitare che diventino molli.


Fragole di città 
La fragola è una pianta particolarmente rustica, perciò adatta a essere coltivata in situazioni “estreme” quali, ad esempio... il terrazzo o il balcone di casa. I risultati saranno incredibilmente buoni e anche i meno esperti potranno gustare frutti maturi e profumati. Sono sufficienti 3 o 4 vasi di circa 15 cm di diametro o un paio di normali cassette “da gerani” per ottenere una discreta produzione.

Le piante vanno esposte in pieno sole, ma il terriccio (a base di torba) non deve mai asciugare completamente; bisogna quindi annaffiare spesso durante le giornate più calde. 


A tavola
Le fragole sono utilizzate, nella maggior parte dei casi, come “sfiziosità” alla fine del pasto, una via di mezzo tra frutta e dessert, classicamente condite con zucchero e limone o con qualche goccia di aceto balsamico.

Attenzione però: è possibile realizzare altre ricette, dolci o salate, impiegando questi frutti in modi insoliti e fantasiosi.