Preparazione dei cibi

Con Bicarbonato Solvay® Frutta&Verdura puoi lavare e pulire frutta e verdura fresche, per un’alimentazione sana e in completa sicurezza. 

Mangiare sano
Fruit and vegetables into refrigerator

L'Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda il consumo, nell'alimentazione quotidiana, di almeno 400 g tra frutta e verdura, in quanto si dimostra sempre più efficace nel prevenire l'insorgenza di diverse tipologie di cancro e malattie croniche a carico dell'apparato cardiovascolare e gastrointestinale; raccomandazioni riprese anche da numerose campagne di sensibilizzazione, tra cui la famosa "five-a-day" americana: cinque porzioni al giorno corrispondenti a circa 500-800 g di frutta e verdura, rappresentano un vero e proprio "toccasana" per l'organismo. A patto però che siano di tipologie diverse, di stagione e che siano perfettamente sicure grazie ad un accurato lavaggio. 

Ma vediamone in dettaglio i benefici.

 

Il pieno di vitamine e minerali per restare sempre giovani!

Ecco i principali principi nutritivi presenti nella frutta e nella verdura:

  • pro-vitamina A: protegge le mucose, contribuisce alla crescita e alla conservazione della vista. E' presente nella frutta e verdura di colore giallo-arancio (albicocche, carote, pesche), negli ortaggi a foglia verde (asparagi, cicoria, coste, lattuga, spinaci);
  • vitamina C: stimola la produzione di anticorpi, difendendoci quindi dalle infezioni. E' presente negli ortaggi a foglia verde, negli agrumi, nei pomodori, nelle fragole;
  • selenio, zinco, acido ascorbico, carotenoidi, tocoferoli e vitamina E: proteggono l'organismo dall'azione dei radicali liberi, e quindi dai processi degenerativi delle cellule e dall'invecchiamento, e sono presenti in moltissimi prodotti ortofrutticoli freschi.

 

Amiche del cuore

Una dieta ricca di frutta e verdura riduce il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari: i risultati di uno studio dell'Harvard School of Public Health di Boston hanno dimostrato che, consumare cinque o più porzioni al giorno di frutta e verdura, riduce i casi di ictus e infarto del 12%. Merito del potassio, di cui sono ricchi questi alimenti, dei folati (presenti soprattutto negli ortaggi a foglia verde e in alcuni agrumi) e delle vitamine del gruppo B. Tutte le crocifere, inoltre (broccoli, cavolfiore, cavolo) sembrano essere in grado di proteggere da alcune forme tumorali, come quelle all'apparato gastrointestinale. 

 

Il pieno di fibre

Fare scorta di fibre significa aumentare il volume del cibo, raggiungere quindi più facilmente il senso di sazietà e facilitare lo svuotamento dell'intestino, limitando quindi l'insorgere di disturbi fastidiosi come la stipsi. Oltre ai cereali e derivati, molti ortaggi e frutti sono ricchissimi di fibra: pere, mele, lamponi, ribes, cavoli, cicoria, finocchi, melanzane. Non dimentichiamo che a fronte di tutti i benefici che apportano, frutta e verdura sono estremamente povere di calorie, a tutto vantaggio della linea, e ricchissime di acqua, indispensabile per una corretta idratazione dell'organismo. 

I nemici invisibili

Le cifre parlano chiaro: nonostante i miglioramenti effettuati negli ultimi anni, sia in termini di legislazione che in termini di controllo, frutta e verdura fresche possono presentare ancora dei rischi per la nostra salute.

Le leggi europee e italiane regolano la quantità e la qualità dei pesticidi permessi (che sono circa 800): ma si tratta talvolta di leggi in attesa di aggiornamento e che spesso non tengono conto della compresenza di più agenti chimici, e delle conseguenze per la salute

Sono molti i "nemici invisibili" presenti sulla superficie di frutta e verdura e che rischiano di finire nel nostro piatto:

  • residui di terra e di trattamenti nei campi e nell'acqua di irrigazione (antiparassitari, fungicidi, erbicidi);
  • contaminazione da microrganismi durante la manipolazione del prodotto, dalla raccolta all'arrivo nel punto vendita;
  • microbi presenti nei contenitori dove il prodotto viene conservato e nei mezzi di trasporto con cui giunge al punto vendita;
  • residui di terra e di escrementi animali.

Secondo l'ultimo rapporto di Legambiente, sono quasi il 20% i campioni di verdura analizzati che presentano residui di uno o più agenti chimici, anche se nei livelli consentiti dalla legge italiana. Più seria la situazione della frutta: in questo caso la percentuale "a rischio" supera il 50%, con ben il 2% decisamente "illegale". Questo dato allarmante deriva dalla presenza, sui banchi dei punti vendita, di molta frutta di importazione: in alcuni paesi infatti i controlli sono meno rigorosi e gli alimenti sono sottoposti a trattamenti chimici più aggressivi per garantirne la freschezza per il periodo di tempo necessario a raggiungere il nostro paese. 

Acquistare prodotti italiani e stagionali, quindi - come ha sottolineato anche una recente campagna promossa da Intesaconsumatori e Coldiretti - è sicuramente una buona norma di sicurezza, unita ovviamente alla buona abitudine di lavare sempre in modo accurato gli alimenti freschi.

Anche le raccomandazioni emesse dal Ministero della Salute sottolineano l'importanza di un corretto lavaggio degli alimenti freschi con acqua e bicarbonato come regola di prevenzione per molte malattie trasmesse dagli alimenti. Con un corretto lavaggio si eliminano fino al 99% di residui chimici e di terra: a tutto vantaggio della nostra salute. 

Scegliere bene
Composition with variety of raw vegetables

Quando si tratta di alimenti freschi, è importante saperne valutare la qualità già al momento dell'acquisto:

 

  • non esiste una scelta migliore in senso assoluto tra il negozio sotto casa, il supermercato e il mercato rionale. Un rapporto di Intesa consumatori sottolinea come il risparmio nella grande distribuzione sfiori talvolta il 20%: ma non in tutti i supermercati la qualità di frutta e verdura può dirsi sicura. L'unico consiglio resta quello di valutare singolarmente le possibilità e scegliere di conseguenza. Per chi abita fuori città, una valida alternativa può essere quella di acquistare direttamente dal produttore, sia per motivi di risparmio che di qualità;
  • non acquistare dalle bancarelle esposte sui marciapiedi fuori dai negozi: i prodotti potrebbero presentare grandi quantità di polveri residue dei gas di scarico;
  • acquista in piccole quantità, per evitare sprechi e consumare frutta o verdura ormai non più "fresche". Spesso infatti finiamo per lasciare in frigorifero le "scorte", fino a che non siamo costretti a gettarle via;
  • scegli prodotti né troppo maturi, né troppo acerbi: il giusto livello di maturazione garantisce i migliori valori nutrizionali;
  • dai la preferenza a prodotti nazionali e di stagione, più nutrienti e con una minore concentrazione di residui chimici rispetto alle varietà di importazione;
  • nella grande distribuzione, fai attenzione all'etichetta, che deve riportare la provenienza, la varietà e la qualità (categoria extra, I o II). Non acquistare prodotti confezionati che presentino del liquido nel sacchetto.

 

E una volta fatta la spesa?

Lava accuratamente la frutta e la verdura con Bicarbonato Frutta & Verdura, asciugale bene e riponile subito, avvolte in fogli di carta per alimenti, in frigorifero, (da mantenere ad una temperatura di circa 5°) nell'apposito scomparto;

La maggior parte della frutta e della verdura si conserva in frigorifero da 2 a 5 giorni (mele e carote resistono più a lungo). Patate, cipolle e aglio vanno conservate in dispensa, in luogo fresco e asciutto, al riparo dalla luce, per evitare che germoglino.

 

E ricorda: per garantire l'igiene nel tempo e tenere alla larga i cattivi odori, puoi cospargere il fondo dei cassetti del frigorifero o i contenitori per alimenti con Bicarbonato Frutta & Verdura e adagiarvi un panno carta, premurandoti di sostituirli spesso per mantenerne inalterata l'efficacia.

Lavaggio sicuro

Sappiamo bene quanto sia importante consumare ogni giorno frutta e verdura fresche: un vero e proprio concentrato di salute, "amiche" della linea, grazie alle poche calorie che contengono, e dell'intestino, grazie all'apporto di fibre. 

Ma allo stesso tempo, se non lavate accuratamente, possono diventare un veicolo di sostanze potenzialmente dannose per la nostra salute. È importante quindi essere sicuri di aver rimosso dalla loro superficie eventuali residui o impurità, talvolta invisibili ad occhio nudo.

Lo stesso discorso vale anche per la frutta e la verdura che normalmente sbucciamo (carote, mele, ecc.) in quanto la lama del coltello può veicolare all'interno della polpa gli eventuali contaminanti presenti sulla buccia.

Con l'aiuto di Bicarbonato Frutta & Verdura è possibile rimuovere molti più residui rispetto al semplice lavaggio con acqua, e si ottengono gli stessi risultati che si hanno utilizzando altri prodotti specifici, presenti sul mercato che, contenendo però tensioattivi, lasciano residui nell'ambiente e possono irritare la pelle delle nostre mani, oltre ad essere più costosi.

 

Come procedere? Due le modalità possibili:

Frutta a grappolo o di piccole dimensioni (uva, frutti di bosco, fragole): immergete la frutta in un recipiente pieno d'acqua, e aggiungete Bicarbonato Frutta & Verdura versandolo direttamente dalla confezione: per ogni litro d'acqua, basta l'equivalente di un cucchiaio. Lascia a bagno per almeno dieci minuti, poi risciacqua sotto acqua corrente.

Verdura e frutta a buccia rigida (pere, mele, prugne, ecc.): formate un impasto versando  Bicarbonato Frutta & Verdura su una spugnetta o direttamente sul palmo della mano aggiungendovi acqua, quindi sfrega direttamente sulla buccia e sciacqua sotto acqua corrente. Grazie alla sua nuova formula in microgranuli, Bicarbonato Frutta & Verdura è ancora più efficace per eliminare a fondo residui di terra, cere e altre impurità.

Inoltre Bicarbonato Frutta & Verdura è sicuro in quanto è un prodotto di origine minerale ad uso alimentare. Essendo completamente solubile, non lascia residui e può quindi essere usato tutti i giorni. Un vantaggio in più? Non irrita e garantisce il pieno rispetto delle tue mani! 

Ecco perché il lavaggio con Bicarbonato Frutta & Verdura dovrebbe diventare una buona abitudine quotidiana!