Gioco

Aggiungi il bicarbonato di sodio al lavaggio dei giocattoli del tuo bambino per una pulizia profonda. Bicarbonato Solvay® ti permette la massima tranquillità.

Plastilina al naturale

Gioco creativo per eccellenza, la plastilina colorata è amata dai bambini di tutte le età: con questa pasta “tuttofare” possono dare libero sfogo alla loro fantasia, modellandola in forme di ogni genere. 

È risaputo però che i più piccoli sono soliti sperimentare prima di tutto con la bocca, così accade spesso che decidano di “assaggiare” la plastilina, incuriositi dai colori vivaci e dalla consistenza morbida. Per questa ragione i prodotti in commercio sono generalmente atossici, ma vuoi mettere la sicurezza di fabbricare in casa da sola la tua plastilina, esclusivamente con prodotti naturali del tutto innocui e addirittura ad uso alimentare? Ecco come fare con i consigli di Bicarbonato Solvay®. 


Ingredienti:
200 g di Bicarbonato Solvay®
100 g di maizena
150 cc di acqua
Coloranti alimentari


Procedimento:
Mescola bene maizena e Bicarbonato Solvay® in una pentola; a parte aggiungi all’acqua qualche goccia del colorante scelto fino a ottenere l’intensità voluta, poi versala nella pentola e amalgama fino a ottenere un impasto omogeneo.

Cuoci a fuoco non troppo alto per circa 10 minuti, o fino a quando il composto risulterà simile a un purè di patate piuttosto compatto. Versalo su un piatto e lascialo raffreddare, poi lavoralo con le mani così da ottenere la consistenza definitiva della tua plastilina; se ti sembra troppo appiccicosa aggiungi altro Bicarbonato Solvay® e continua a lavorarla con le mani. 

Dividila poi in palline che potrai conservare per circa una settimana in frigorifero, avvolte nella pellicola o sigillate in un tupperware.

Naturalmente potrai ripetere la procedura con tutti i colori che vorrai, prima di consegnare ai tuoi bambini una plastilina a prova di “assaggio”.

Tutti scienziati con Bicarbonato Solvay®
Nursery children playing with teacher in the classroom

Il bicarbonato di sodio è una sostanza basica e quando entra in contatto con una sostanza acida, come ad esempio l’aceto, dà luogo a una reazione “effervescente” che sviluppa anidride carbonica. Questo fenomeno può essere sfruttato per stupire i tuoi bambini, divertendoti insieme a loro con i “misteri” della scienza, e provando a realizzare qualche semplice ma sorprendente gioco-esperimento.

Allora fai una bella scorta di Bicarbonato Solvay® e... largo alla sperimentazione.

Tieni presente che Bicarbonato Solvay® è un prodotto ad uso alimentare del tutto innocuo, perciò le prove descritte non presentano alcun rischio per i bimbi, tuttavia è sempre raccomandabile che il tutto si svolga sotto la supervisione di un adulto per garantirne la migliore riuscita.


Il vulcano

Per costruire un vero vulcano “eruttante” si può utilizzare un foglio di cartoncino, arrotolandolo a forma di cono, incollando i bordi e inserendo un bicchiere di plastica nella parte superiore senza farlo sporgere, così da formare il cratere.

Per realizzare l’eruzione posizionate il cono su un piano di facile pulizia, mettete un cucchiaio abbondante di Bicarbonato Solvay® nel cratere poi, a parte, miscelate in una tazza 3-4 cucchiai di aceto, poco detersivo per piatti e un cucchiaio di colorante rosso per alimenti. Mescolate bene e poi versate rapidamente nel cratere: l’aceto a contatto con il bicarbonato reagirà istantaneamente e vi consentirà di osservare con i vostri occhi una spettacolare eruzione di spumeggiante lava rossa colare lungo le pendici del vulcano. 


La pallina impazzita

Per questo esperimento serve un tubo di plastica trasparente di circa 1m di lunghezza e di 5 cm di diametro, oltre a una pallina da ping pong.

Ecco come procedere per osservare la pallina salire velocemente all’interno del tubo, spinta verso l’alto dalla reazione aceto-bicarbonato: sigillate con il nastro adesivo un’estremità del tubo, e poi posizionatelo in verticale appoggiandolo su una superficie piana e lavabile (meglio su una teglia da forno o un vassoio) lasciando in alto l’estremità aperta.

Versate nel tubo un cucchiaio di Bicarbonato Solvay® e fate cadere la pallina sul fondo.

Preparate in un contenitore con beccuccio una miscela con 1/2 tazza di aceto e detersivo per piatti. Versate poi la miscela all’interno del tubo e vedrete la pallina cavalcare la schiuma fino alla cima.


Il palloncino magico

In questo esperimento vedrete un palloncino gonfiarsi “per magia” grazie all’anidride carbonica prodotta dalla reazione tra aceto e bicarbonato.

Prendete una bottiglia di plastica vuota e versatevi un bicchiere di aceto; poi aggiungete 3-4 cucchiaini di Bicarbonato Solvay® all’interno del palloncino, magari aiutandovi con un piccolo imbuto di carta.

Collocate il palloncino sul collo della bottiglia facendo cadere il bicarbonato sul fondo della stessa: appena entrerà in contatto con l’aceto, la reazione sarà immediata e il palloncino comincerà a gonfiarsi.

Giocattoli a tutta igiene
Colorul plastic letters spelling text

Mamma, se parliamo di sicurezza, chi meglio di Bicarbonato Solvay® può garantire al tuo bimbo la corretta igiene di giocattoli, ciucci e di tutti gli altri oggetti che fanno parte del suo piccolo mondo? Basti pensare che pulisce con efficacia pur essendo un prodotto a uso alimentare.

Si dice spesso che la bocca sia la mano del neonato: i bambini piccoli, infatti, tendono a succhiare ogni oggetto che capita loro a tiro e che desiderano conoscere meglio. 

Alla nascita la bocca è la parte più sensibile del corpo, ricchissima di terminazioni nervose, con la quale il bambino letteralmente “assaggia il mondo”. L’atto di succhiare, per il piccolo assolutamente essenziale in quanto legato alla nutrizione, svolge anche importanti funzioni legate al suo sviluppo percettivo. Un atto, infine, che regala un senso di protezione e sicurezza al bambino.

Tutti i giocattoli per i neonati sono realizzati con materiali atossici, ma questo non significa che non “raccolgano” sporcizia, microbi e batteri: anzi, di solito il bimbo ha la capacità di scovarli anche quando finiscono negli angoli meno puliti della casa. 

Visto che, prima o poi, finiranno nella sua bocca “curiosa” ecco qualche suggerimento per evitare ogni preoccupazione: 

  • Per la pulizia dei giocattoli del tuo bambino è preferibile non utilizzare prodotti disinfettanti.
  • Affidati alle caratteristiche “igienizzanti” di Bicarbonato Solvay® per rimuovere lo sporco: realizza una pasta con 1 parte di acqua e 3 di bicarbonato e sfrega bene ogni giocattolo, poi risciacqua in acqua calda. Puoi utilizzare lo stesso procedimento per il ciuccio.
  • Per quanto riguarda i giocattoli dalla superficie rugosa o irregolare, immergili in una soluzione composta da un litro d'acqua e 2 cucchiai di Bicarbonato Solvay®, lasciali a bagno per almeno 10 minuti poi strofinali con uno spazzolino pulito e sciacqua sotto acqua corrente.
  • A volte nel biberon si formano cattivi odori nonostante la sterilizzazione: puoi eliminarli riempiendolo di acqua calda e sciogliendoci un cucchiaio di Bicarbonato Solvay® (25g); lascia riposare per una notte e poi risciacqua bene con acqua calda.